-
Tags Cloud

lievito in polvere (9) zenzero (12) crema vaniglia (1) banana (15) cavolfiore (2) cremor tartaro (15) tonno (33) pectina (3) erbette (1) burro (658) aceto bianco (6) latte di cocco (6) vassoio (1) fusidipollo (1) plumcake (11) zucchine novelle (1) pasta choux (3) zuppa al grano saraceno senza glutine (1) miele di acacia (1) luganega (2)
-
 
Argomenti Graditi
Su nessun argomento è stato cliccato "Mi Piace" nelle ultime 72 ore
-
CIS Menu
  Link Principali
  Le Nostre Ricette
  Le Intolleranze
  Curiosità
  Info
  Utenti & Gruppi
Lista Forum
  CucinaInSimpatia
  Le Ricette Classiche
  Celiachia
  Intolleranze Alimentari
  CIS International
  Cucina Alternativa
  Gli Utensili
CIS TV
CucinaInSimpatia, è ora anche video
Gustatevi tutti i video di CIS e divertitevi a provare e sperimentare
Cliccate qui per CIS TV
CIS Cucinare Informati
La Ricetta del Giorno
Tortine Di Mele Montate:


250 gr burro
200 gr zucchero a velo (io normale)
80 gr tuorli
160 gr albumi
250 farina - mix per dolci lievitati
7 gr lievito in polvere
15 gr rum
2 gr scorza di limone e 1/2 baccello di vaniglia (io cannella)
250 gr mele

Montare burro e zucchero, unire i tuorli e il rum.
Aggiungere farina lievito e aromi.
Incorporare albumi a neve.
Versare negli stampi precedentemente imburrati e infarinati e incastrarvi le mele.
Cuocere a 180 gradi per 12 minuti.

Mangiare e godere!!!!
(Ricetta di Phoenix)





Come vino io, personalmente, abbinerei un bel prosecco della Valdobbiadene.
Buon Appetito
Criss
Ricettario Per Celiaci
ricettario_celiaci_01_front_res

Da settembre 2010 in libreria
il Ricettario Per Celiaci
di Felix e Cappera
Benvenuti
icy_phoenix_smallicy_phoenix_small_l
Benvenuti su CucinaInSimpatia

Il sito di cucina dove si chiacchiera in allegria.

Se cercate qualcosa di particolare oltre al forum, provate a visitate le nostre sezioni Ricette, Autori Ricette, Celiachia e Cucina Regionale
Il Microonde: Alcuni Utili Consigli Per L'utilizzo Inviato il  Dom 02 Lug, 2006 14:37 Da Silente
8 - Utensili
IL MICROONDE A cura di Mimma e Clo


Pur funzionando attraverso l'elettricità, il forno a microonde (MO), non utilizza fonti dirette di calore come accade nei tradizionali forni elettrici.
La corrente viene convertita, attraverso un generatore (Magnetron), in microonde che colpiscono la superficie degli alimenti e ne determinano la cottura.
Le microonde sono onde radio come quelle impiegate per le trasmissioni in FM o in AM o nella banda CB. Hanno una lunghezza d'onda compresa fra il millimetro e il metro e una frequenza di oscillazione altissima: circa 2,5 miliardi al secondo.
Nel corso della cottura le microonde sono dunque assorbite dagli alimenti e innestano un'eccitazione delle molecole che li compongono, facendole vibrare 2,5 miliardi di volte al secondo. E' questa eccitazione molecolare che, provocando un grande attrito tra molecole, determina la produzione di calore e, perciò, la cottura.
Le microonde penetrano nell'alimento per una profondità che non supera i 37 mm, e l'interno dei cibi viene cotto per conduzione, cioè perchè il calore si trasmette verso l'interno. In effetti, anche nelle altre tecniche di cottura l'interno dei cibi finisce di cuocere per conduzione, ma i tempi necessari sono indubbiamente molto maggiori.

Eccomi a fare un po' la parte dell'erudita della situazione...beh confesso che quello che segue non sarà tutta farina del mio sacco ma mi pareva utile inserire in questa parte del forum alcune indicazioni sull'utilizzo di questa 'bestia' (a molti sconosciuta ) che è il microonde.
Non sottovalutatene le potenzialità utilizzandolo solo per scongelare e scaldare perchè se ci seguirete come ombre apprenderete l'arte 'maggica' della cucina..."poca spesa molta resa"
Cominciamo!

TIPI DI FORNO A MICROONDE
Sul mercato si trovano differenti modelli di microonde di diversa capacità e di diversa potenza. I modelli più evoluti eseguono automaticamente una serie di comandi (scongelamento e cottura) per mezzo di display digitali, timer e quantaltro...
I forni dotati della funzione di cottura combinata (o combi) uniscono alla cottura tradizionale ( sviluppata da un normale forno elettrico, da grill o ventilata) quella a microonde. Tali prestazioni possono essere utilizzate simultaneamente o meno.

  • Micro+Grill è adatta per arrosti, polli interi e cosce di pollo, piatti gratinati e patate al forno.

  • Micro+ventilato è adatto alla cottura di pane, torte a pasta lievitata, arrosti di carne e pesce in crosta di sale.


GLI UTENSILI
E' importante fare attenzione agli utensili che adoperiamo per la cottura al microonde per non alterare il cibo che stiamo cucinando.
A parte le stoviglie apposite in vendita ormai in tutti i supermercati nel nostro micro possono essere tranquillamente utilizzati materiali quali vetro (pirex,...), ceramica e porcellana. Sono preferibili contenitori di forma rotonda per permettere una cottura uniforme: infatti le microonde in presenza di teglie con gli angoli cuoceranno maggiormente le parti vicine a questi ultimi che il centro favorendo una cottura disomogenea.
I contenitori con profili bassi favoriscono (a discapito di quelli più alti utili per i liquidi) una cottura più rapida.
Non utilizzate mai carta stagnola nel forno micro vedreste una pioggia di scintille che nemmeno a capodanno riuscirete a riprodurre, preferite invece l'utilizzo di pellicola per microonde (non pellicola comune).


ACCORGIMENTI
Ecco alcune regole fondamentali e importantissime da rispettare per un buon funzionamento del MO e per una perfetta resa in cucina.

  • Non fate mai funzionare il MO se è vuoto, perchè potrebbe danneggiarsi.

  • NON USARE MAI fogli di alluminio. Provocano scintille all'interno del MO, ed è molto pericoloso.

  • non usate mai recipienti di metallo

  • Se si ha il Mo con il grill, e per lungo tempo si adopera solo le microonde, a volte conviene accendere il grill a forno vuoto per levare i depositi di unto nella serpentina, che provocherebbero cattivo odore e fumo.

  • Evitate contenitori in vetro colorato o decorati in oro e argento.

  • Non coprite mai il cibo con coperchi in metallo, perchè riflette le microonde.

  • Non cuocete più di 3 o 4 porzioni alla volta.

  • Nel disporre il cibo nel recipiente di cottura ricordate che al centro l'energia è più dolce, perciò è bene mettere in centro la parte più sottile o più stretta.

  • E' buona norma interrompere la cottura quando il cibo ha quasi raggiunto la cottura completa, poichè il calore acquisito all'interno continua anche dopo lo spegnimento del forno per alcuni minuti.

  • Non usate mai troppa acqua per lessare le verdure e coprite sempre il contenitore con una pellicola trasparente leggermente bucherellata per far uscire il vapore.

  • Alimenti come patate, mele, zucchine, melanzane ecc... vanno scelti di misura simile, in modo da ottenere una cottura uniforme.

  • Ricordatevi che il MO è comodissimo anche per riscaldare in poco tempo cibi già cotti ma freddi, caffè e latte. Per ridare fragranza al pane vecchio, per ammorbidire il burro.


CONSIGLI UTILI

  • Con il forno al MO, potete velocemente riscaldare i piatti da portare in tavola, basterà inumidirli leggermente e passarli per 2 minuti nel forno alla massima potenza.

  • Con il Mo è facile sbucciare i pomodori. Praticate qualche foro nei pomodori con uno stecchino, disponeteli a cerchio nel forno e scaldateli per 1 minuto a potenza massima. Fateli poi riposare per una decina di minuti e potrete sbucciarli facilmente.

  • Se a volte il miele si fosse troppo indurito nel vaso, mettetelo aperto per 2 minuti alla massima potenza. Anche per ammorbidire la cioccolata nel barattolo. Fate attenzione però a togliere completamente l'alluminio che vi è sopra al barattolo. Crea scintille ed è pericoloso.

  • Per tostare o asciugare il pangrattato o ad esempio le mandorle tritate che risultino un po' troppo fresche, disponeteli in uno strato su un piatto e passateli per 2 minuti alla massima potenza.

  • Per seccare del pane fresco, così da poterlo grattugiare, tagliatelo a fette che disporrete sopra un foglio di carta da cucina passandole nel Mo alla massima potenza per 4 minuti.

  • Se il vostro caffè si fosse raffreddato, niente paura, mettetelo così nella tazzina a potenza massima per 1 minuto.

  • Quando raccogliete del basilico o altre erbe aromatiche e le volete conservare, fatele essiccare sistemando le foglie tra 2 fogli di carta da cucina per 5 minuti alla massima potenza.

  • Se raccogliete molti funghi e li volete conservare, fateli essiccare dopo averli puliti e tagliati a fettine, sistemandoli a un solo strato tra 2 fogli di carta da forno e passando per 7 minuti alla massima potenza.

  • Se dovete lavorare il burro ma è troppo freddo e duro, lo potete ammorbidire facilmente mettendolo in una terrina e scaldandolo per 1 minuto a potenza massima.

  • Quando volete tostare dei gherigli di noci o delle mandorle, poneteli sopra a un piatto in un unico strato e passateli al MO per 7 minuti a potenza massima.

  • Se volete ottenere spremute più generose dei vostri agrumi, passateli prima nel MO a potenza media per 1 minuto.

  • Gli alimenti più adatti alla cottura al MO sono le verdure, che mantengono tutte le loro proprietà, il pesce e i dolci a base di frutta.

  • Ricordatevi che potete riscaldare cibi freddi o raffreddati, avanzi o porzioni direttamente nei loro piatti. Basterà coprirli con la pellicola trasparente e passarli al MO per 1 minuto.

  • Ricordate che quando cucinate nel Mo gli aromi acquistano maggiore intensità e sapore, perciò usando aromi, erbe e spezie non abbondate troppo.

  • E' molto importante mescolare gli alimenti durante la cottura, sia perchè il calore penetri dovunque in ugual misura, sia perchè gli alimenti assorbano uniformemente i liquidi e gli aromi. Per ricordarsi di mescolare è bene programmare il tempo di cottura, in modo che appena il MO suona, si mescola e si programma l'intervallo successivo.

  • Poichè le microonde distribuite nel centro del forno hanno una minore intensità, è meglio sistemare le vivande con la parte più sottile rivolta verso il centro del forno.

  • Ricordatevi di forare leggermente con uno stecchino la buccia o la pelliccia che racchiude gli alimenti (pomodori, patate, mele, uova, salsicce, arance ecc...), in modo da permettere la fuoriuscita del vapore ed evitare che scoppino.

  • Se riscaldate del fritto raffreddato, stendetelo su foglio di carta da cucina che assorbirà l'umidità dandovi un fritto più croccante.

  • Scongelando un prodotto nella sua confezione, accertatevi che all'interno non ci sia una busta di alluminio, perchè le microonde non passano l'alluminio e quindi non scalderebbe il prodotto.

  • Se per caso l'arrosto risultasse troppo rosato e lo volete più cotto, affettatelo, disponete le fette sopra il piatto da portata e cuocete per ancora qualche minuto.

  • Quando cucinate in umido e volete brasati, stufati e spezzatini veramente buoni, cuoceteli in pirofile piuttosto basse e larghe, in modo che stiano in un unico strato (questo vale per tutti i cibi). Inoltre cercate che i pezzi di carne, di verdure o di pesce siano più o meno di grandezza uguale e se questo non è possibile, sistemate i pezzi più piccoli nel centro della pirofila.

  • Un pregio della cottura nel Mo è che il calore non altera i colori originali del cibo.

  • Per quanto riguarda le verdure, che vanno tagliate in pezzi di misura simile, vanno salati solamente a cottura ultimata. La cottura è assai veloce e richiede pochissima acqua, sicchè mantiene magnificamente il loro sapore.

  • Anche il pesce conserva la sua fragranza in modo eccellente. Per una cottura ottimale, quando si tratta di pesci di piccole dimensioni è bene disporli a cerchio, mettendo le code al centro del Mo, dove il calore è minore. Se invece si hanno pesci più grossi, bisogna metterli affiancati. Anche il pesce va salato a cottura ultimata.

  • La carne si cuoce meglio se non è ghiacciata e se non viene direttamente dal frigorifero, ma se parte dalla temperatura ambiente. Anche la carne viene salata a fine cottura e la si può preparare benissimo sia arrosto che brasata o stufata, poichè la variazione di potenza del forno permette di cucinare a calore più o meno intenso. Le microonde permettono la cottura all'interno della carne e non asciugano troppo in superficie come fanno i forni tradizionali. I pezzi piccoli, come braciole, bistecche ecc..., si cuociono stupendamente sul piatto grigliante.

  • Il pollame, il tacchino, l'anatra e i volatili in genere si cuociono benissimo in qualunque modo, sia arrosto che bolliti o in umido. La cottura a microonde lascerà la pelle del volatile del colore naturale, ma la carne sarà tenera e saporita. Per ottenere il colore dorato, basterà ungere un pò la carne prima di cuocerla.

  • La cucina al MO è molto indicata anche per la cottura di sformati, soufflè, uova strapazzate o frittate, nel caso voleste cuocere l'uovo intero per farlo alla coque o sodo, ricordatevi di praticare dei piccoli fori con uno stecchino per permettere la fuoriuscita del vapore, altrimenti potrebbero scoppiare.

  • Infine il forno è ideale per cuocere frutta e dolci. La cottura veloce non permette al dolce di fare la crosta, lasciando inalterato il colore della pasta e dando un risultato morbido e voluminoso. E' quindi necessario ricoprire la torta con crema o glassa.


 

Commenta questa ricetta Stampa l'argomento Segnala via email l'argomento
Questa ricetta ha  27256 Visualizzazioni e 33 Commenti
Pane Francese Inviato il  Dom 02 Lug, 2006 01:01 Da Silente
6 - Pane
Eccolo, ho seguito gli ingredienti del ricettario per la MDP cambiando le farine ossia, mettendo una parte di 0 e una parte di farina di Kamut, un pochino di malto lievito un cucchiaino acqua e un pochino di aceto:

555

domani metto la ricetta.


 

Commenta questa ricetta Stampa l'argomento Segnala via email l'argomento
Questa ricetta ha  1206 Visualizzazioni e 3 Commenti
Panfocaccia Ai Semi Di Papavero Inviato il  Dom 02 Lug, 2006 00:54 Da Silente
6 - Pane
continuano gli esperimenti con la macchina del pane, oggi e' stata la volta del panfocaccia con aggiunta di semi di papavero, che dirvi di questo panfocaccia per me e' ottimo leggero senza nessuno retrogusto di lievito o altro. Mio zio panettiere quando l'ha visto ha scosso la testa pero' l'ha apprezzato, non gli piace molto il fatto che abbia parecchia mollica, questo pero' e' risaputo che si cuoce il pane nella MDP la molllica o muddica non sparisce, rimane pero' il fatto che se vuoi il pane fresco e di ottimo sapore la domenica lei ti esaudisce
Provero' nei prox giorni ad usarla come impastatrice solamente e cuocere poi l'impasto nel forno vi sapro dire...
a1ca90


 

Commenta questa ricetta Stampa l'argomento Segnala via email l'argomento
Questa ricetta ha  1056 Visualizzazioni e 1 Commenti
Ciabatta Alta (Foto) Inviato il  Dom 02 Lug, 2006 00:52 Da Silente
6 - Pane
ho utilizzato farina dosi e ricetta seguendo la confezione farine speciali ciabatta acquistata al Lidl, ho buttato tutto nel mdp seguendo alla lettera la ricetta riportata, ho programmato su pane francese crosta scura ed ha fatto tutto lei

qualche immagine:

ciabatta1

internociabatta

resizeofinternociabatta4


 

Commenta questa ricetta Stampa l'argomento Segnala via email l'argomento
Questa ricetta ha  1284 Visualizzazioni e 1 Commenti
[PANE] Panfocaccia Al Kamut Inviato il  Dom 02 Lug, 2006 00:50 Da Silente
I7 - Varie Senza Glutine
Non idoneo ai celiaci per la presenza della farina di Kamut

Ho utilizzato il programma francese, crosta chiara, lievito secco del lidl bustina blu farina di kamut e farina di riso, olio e acqua e sale un cucchiaino di succo di limone ed eccolo:

13yb1

clicca qui per vederlo grande


 

Commenta questa ricetta Stampa l'argomento Segnala via email l'argomento
Questa ricetta ha  2992 Visualizzazioni e 2 Commenti
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 1834, 1835, 1836 ... 1876, 1877, 1878  Successivo
italy_map


Con questa nuova sezione di CucinaInSimpatia esploreremo le tradizioni e i sapori della Cucina Regionale, ricavandone uno spaccato dell'Italia in Cucina e delle sue più autentiche peculiarità.
Tutte le Ricette Regionali sono state seguite dagli utenti di CucinaInSimpatia, occupandosi ognuno della propria Regione di appartenenza. E' stato un grosso lavoro di squadra questo, ed è per questo che sono molto soddisfatta dell'impegno preso da parte di tutti noi.

Ed ora grazie a queste "Schede Tematiche di CIS" scoprirete grazie alle nostre Ricette Regionali tanti buoni piatti della nostra Italia.
Con Affetto
Cristina Casati (Silente)





  
 Silente [ Ven 09 Nov, 2007 11:41 ] Commenta questa ricetta Stampa l'argomento Segnala via email l'argomento