Pagina 1 di 1
 
 

Messaggio Brandacujon

#1  Simo Mar 13 Nov, 2007 15:52




Brandacujon


[Ricetta tipica ligure - Sanremo provincia di Imperia]


Zona di produzione: Sanremo, Isolabona

Curiosità: Scarsa è la presenza del pesce sulla mensa ligure fatto salvo per i molluschi, per il pesce azzurro e soprattutto per il merluzzo.
Ricetta popolare dell'estrema Liguria di ponente dove il reciproco influsso della vicina Provenza si riscontra nella lingua e nella cucina come in questo piatto, dal nome curioso che vale la pena di tradurre: scuotere i testicoli. In provenzale infatti brandar significa scuotere, agitare. Il resto non necessita di traduzione.
L'origine del piatto è forse a bordo dei pescherecci dove il rollio del mare facilitava l'amalgama degli ingredienti ottenuta dall'energico gesto del cuoco. Questi infatti poneva nella fiammanghilla (piatto da portata di forma ovale), tenuta tra le gambe, lo stoccafisso appena cotto e lo copriva con un altro piatto, iniziando così a scuoterlo sino ad ottenere una perfetta mantecazione.
Si dice che tale operazione fosse affidata, talvolta, al più ingenuo tra l'equipaggio spronato dal grido:
branda, cujon, che ciu ti
u brandi ciu u l'è bon!.
(scuoti sciocco, che più lo scuoti più è buono).

Caratteristiche: Pietanza dal nome curioso, a base di stoccafisso e patate, insaporita dall'immancabile trito di aglio, prezzemolo e pinoli.

Ingredienti per 6 persone:


1kg e mezzo di stoccafisso ammollato, possibilmente di qualità ragno
500 g di patate
3 spicchi d'aglio
prezzemolo
50 g di pinoli
1 limone
1 tuorlo d'uovo
olio extravergine d'oliva
sale
pepe

Nota: Lo stoccafisso si definisce ragno quando ha la carne bianca con riflessi argentei. Il nome è una corruzione dialettale della ditta norvegese Ragnar
Preparazione: lessare separatamente le patate e lo stoccafisso. Una volta cotto, privare il pesce della pelle, delle spine e delle lische e spezzettarlo.

In una casseruola dall'alto bordo versare il pesce e le patate tagliate a pezzi.
Salare e pepare leggermente.
Tritare l'aglio, il prezzemolo e i pinoli e versarli in un bicchiere d'olio d'oliva dove avrete aggiunto il succo di un limone.
Emulsionare il tutto in modo da ottenere una salsa che andrà aggiunta, insieme all'uovo, allo stoccafisso e alle patate nella casseruola.
Mescolare, chiudere con un coperchio nel modo più ermetico possibile e agitare, tenendo la pentola sulle ginocchia, dall'alto verso il basso fino ad ottenere una crema.
E' questo il famoso movimento che dà origine al nome.
Durante la cottura, versare spesso dell'olio nella pentola per agevolare la mantecazione.
Il brandacujon va gustato tiepido.

Fonte: Sito Regione Liguria




 



 
Modificato da Felix, Sab 26 Lug, 2008 13:21: archiviato
avatar
italia.png Simo Sesso: Donna
Chef
Chef
 
Età: 47
Registrato: Luglio 2006
Residenza: Vercelli
Messaggi: 7811
  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 


Messaggio Re: Brandacujon

#2  UKE Mar 13 Nov, 2007 15:56

      

Simooooo....... mi è venuto troppo da ridere a leggere il titolo della tua ricetta.....sembra una barzelletta in dialetto milanese   
 




____________
SILVANA
 
avatar
blank.gif UKE Sesso: Donna
Apprendista
Apprendista
 
Età: 51
Registrato: Settembre 2007
Residenza: merate
Messaggi: 283
  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 

Messaggio Re: Brandacujon

#3  Sabrina81 Mar 13 Nov, 2007 16:11

simo...      
ho deciso che vengo a trovarti... me lo prepari con tanto amore?!
MI ISPIRA PROPRIO...                      
io credo di non essere in grado di prepararlo  
 




____________
Sabrina
 
avatar
italia.png Sabrina81 Sesso: Donna
Chef
Chef
 
Età: 33
Registrato: Luglio 2007
Messaggi: 3812
  Condividi
  • Torna in cima Vai a fondo pagina
 


NascondiQuesto argomento è stato utile?
Inserisci un link per questo argomento
URL
BBCode
HTML

Pagina 1 di 1
 



Online in questo argomento: 0 Registrati, 0 Nascosti e 1 Amico di Silente
Utenti Registrati: Nessuno





  

 

cron